sabato 23 giugno 2012

entusiasmo

che euforia
già vi avverto che questo post lo scriverò tutto d'un fiato
sarà sconnesso, sgrammaticato, con mille e mille errori di grammatica ma forse non lo pubblicherei se lo rileggessi per correggerlo per cui vada come vada io sto toccando il celo con un dito
dal principio:
da un anno a questa parte mi sono persa moltissimo
davanti a me non riuscivo a vedere futuro
non studiavo pur essendo iscritta al primo anno di psicologia perché non credevo di poter trovare lavoro e mi sembrava che ogni mio desiderio si fosse spento, perso o dimenticato da qualche parte.
e poi il trasferimento lontano da casa, cosa che avevo sempre voluto, mi sembrava opprimente; vivere in un luogo dove non conosci una persona e ogni strada ti sembra un labirinto è stato più difficile di quanto immaginassi.
insomma, non posso scrivere qui in un post come sia stato tutto grigio e orribile anche dopo il mio inserimento nella società, con amici e feste
forse non ha aiutato la morte del nonno più caro che avessi, il mio ispiratore, l'unico artista in casa oltre a me..
inutile dirvi che il cibo mi ha consolato più di una volta e il vomito mi ha torturato qualche sera, esercizi fino alle due di notte per tentare di rimediare ad una giornata distesa a letto a guardare tv mangiando cose totalmente ripugnanti
questo è solo una piccola parte di cio' che è successo in un anno .. ma che dico? due anni!!

insomma
questo riassunto dei miei disastri per dirvi che la cosa, credo, che mi facesse stare peggio era la mancanza di aspettative nel futuro e la completa perdizione dei desideri fin ora bramati
e sapete qual'é una cosa che voglio da quando vado alle elementari?
lavorare in Africa o in un paese in difficoltà, aiutando donne, bambini e famiglie a risollevare le loro condizioni perché io in fondo ho sempre saputo di avere avuto tutto dalla vita senza riuscire a godere a pieno di nulla..
una sorta di espiazione delle mie colpe? .. non so..
in ogni caso anche questo era stato messo da parte
fino ad oggi
fino ad un ora fa
mentre mi ingozzavo di corn flackes e degli ultimi residui di cibo in dispensa, distesa sul divano con il ventilatore a palla, la tv accesa e il pc aperto.. dolore di troppo cibo e ciclo mescolati alla tristezza del non andare a correre nemmeno oggi..
mentre ero in questa condizione di autocommiserazione-odio-e tutta la pappardella che non sto a descrivervi perché sono certa già conoscete in qualche modo,
ecco,
mentre facevo questo ho scoperto che IO POSSO ANDARE A FARE IL TIROCINIO IN AFRICA

non ho ancora i crediti e la mia media è bassa
ma posso rimediare
i crediti li avrò perchè sono il mio obiettivo per l'11 luglio
devo lavorare
devo mettere via soldi
e devo alzare la media

ho già scritto alla mia prof di inglese, quella del corso avanzato per chiederle mi vuole aiutare a fare le e-mail per le associazioni
sono felice perché mi vedo
IO MI VEDO

so cosa voglio
so cosa voglio
finalmente

ragazze grazie per esserci
grazie a tutte siete meravigliose in ogni cosa
Victoria presto risponderò alle domande e ti ringrazio mille per il premio e l'appoggio che mi dai

vi abbraccio più forte che mai



un bacione

ecco le cose che vorrei fare:
   hairbraid   maasaidress  hiv-2

4 commenti:

  1. Tesoro sono felicissima per te! è la cosa più bella che poteva capitarti. Un bacio.

    RispondiElimina
  2. Congratulazioni, ti serviva una notizia del genere! In bocca al lupo!

    RispondiElimina
  3. che bello leggerti così..colma di desiderio e aspettative per il FUTURO!
    non mollare la presa!

    ti stringo forte forte

    RispondiElimina
  4. Piccola sono STRAFELICE per te, non perdere di vista questo obiettivo perché sono i nostri sogni a colorare la nostra vita, ci danno forza per andare avanti, dare esami, sopportare tutto...
    Ti ammiro un sacco e condivido il tuo sogno, anch'io sto cercando un modo per andare a fare volontariato in un paese lontano...

    Ti mando un grande abbraccio, spero ti trasmetta tanta forza

    Victoria

    RispondiElimina