lunedì 11 giugno 2012

... Monday



dopo giorni sommersa dai libri eccomi, riemergo lentamente.
noia
fastidio
matite
fogli
cibo
ecco ciò che mi ha circondato ultimamente.
la camera è disordinata e la scrivania a malapena si intravede sotto pile di vestiti; l'unico angolo libero è sul parquet, ai piedi del letto, dove mi siedo per studiare. Studio per terra, in posizioni assurde che ogni sera mi provocano un gran mal di schiena; sono strana lo so.
rieccomi
sono mentalmente leggera dopo questo esame parziale che non arrivava mai. Finalmente.

ieri però ho mandato tutto a quel paese (per dirla in modo gentile). niente ripasso dell'ultimo momento. ero troppo stufa di ripetere i soliti concetti, le solite definizioni ..
n-a-t-u-r-a
e si ragazze mie, abito in questa grigia e grande città, mi piace quasi tutto di questo posto ma nulla batte la meraviglia del verde, i boschi, i campi e il fiume nel paesino dei miei genitori.
ieri pomeriggio mi sentivo come in qualche dipinto di fine ottocento; ho preso la bici e con mio padre siamo partiti senza meta .. meraviglia delle meraviglie
passare per stradine sterrate, dove la polvere si alza ad ogni soffio del vento mentre alla tua destra il bosco è fitto e l'erba alta. Ti domandi quale curioso animale possa vivere nel cespuglio e su quale albero ci sia il nido più grande. Tutto è bello. A sinistra campi immensi e sterminati dove tutto è verde e spuntano chiazze di papaveri rossi a colorare ancor di più il panorama. Fa caldo ma nonostante tutto si canta.
Amo queste giornate.

ora però devo lasciarmi tutto questo alle spalle
la giornata è passata come è andato l'esame di oggi
ora tocca ad un'altro: inglese avanzato
non so se ho le capacità di passarlo ma questi crediti mi farebbero comodo..


voi come state?
scusate se ero assente tutti questi giorni!!
un bacione
Emy


.. questa sono io a settembre ..




3 commenti:

  1. Ti capisco, anche io quando torno nella mia casa in campagna mi emoziono anche per un filo d'erba più lungo degli altri. C'è poco da fare, la natura richiama l'animale uomo perché in città non si sente mai a suo agio, anche se magari non se ne rende conto.
    Sono felice che abbia dato l'esame! Sono sicura che sei riuscita a passarlo.
    Un bacione,
    B.

    RispondiElimina
  2. Io sono sommersa dalla campagna e darei un polmone per la grigia città!

    Un bacio.

    RispondiElimina