sabato 26 ottobre 2013

5. e 6.

ieri  è stata una giornata assurda. Tre quarti terribile e un quarto fantastica.
Subito vi dico di aver superato i limiti, sono andata oltre le 900kcal ma non devo impazzire per questo, anzi, devo stare calma.
Tutto è nato da una mattinata stressante, per poi passare ad una litigata con un coinquilino per finire al supermercato; è stata questa la parte peggiore: il supermercato.
Ero arrabbiata, una furia, e  sono finita nel reparto biscotti/cioccolata/nutella e li è iniziata la fine: 
dentro di me avrei voluto comprare tutto
però sapevo di non doverlo fare
ma allo stesso tempo lo desideravo
poi mi sono messa a pensare che in realtà non avevo fame
ma volevo tanto del cioccolato
ma no mi sarebbero pure venuti i brufoli e i sensi di colpa e il mal di pancia,
no no no quella roba era veleno
poi ho detto chissene ho messo un pacco da 250 gr di biscotti tipo "pan di stelle" nel cestino
avevo quel formicolio allo stomaco, quel misot di sensazione di vomito e fame
e con quella roba nel cesto non sono riuscita a comprare nulla di quello che c'era nella lista, perché tutto era troppo sano, o costoso o che ne so ma non andava bene
sono impazzita
mi sentivo bianca, e stanca, le mani mi tremavano e avevo voglia di accasciarmi al suolo piangendo
poi mi sono fermata nella corsia della cartaigenica, e li ho riflettuto su cosa stavo facendo, sul fatto che sarebbero stati 1,70 euro buttati nel cesso, che sarei stata male, che non posso permettermi porcherie, che avrei portato i brufoli per tutta la settimana se ingurgitavo quella roba, che erano piene di cose disgustose, che mi faccio schifo così figuriamoci con una tonnellata di merda in corpo e che NO porca vacca, no no no non dovevo ricascarci
così sono tornata nel reparto dolci e il pacco è tornato al suo posto, sul ripiano del supermercato


alla fine sono tornata a casa con cartaigenica, un mega pacco di caffé, tris di verdure surgelate, latte, ceci, guanti per lavare i piatti e una mela.
ho mangiato lentamente la mela ed ero realmente sconvolta da quanto accaduto e dal fatto di averci messo quasi 2 ore per comprare 7 cose.

Insomma quando sono uscita per cenare al compleanno non mi sono data delle regole, ho mangiato tutte le portate e fine.
Quando sono tornata a casa, nonostante mi sia divertita molto e sia andata anche a ballare, una volta a letto ero come ... non so spiegarvelo, ero vuota dentro.


oggi mi sono ripresa! sta mattina ho fatto una bella passeggiata per il mercato, in mezzo alle gente, al caos, sotto il sole. E' stato fantastico e rilassante. Mi sono tenuta impegnata tutto il tempo e ora che sono a casa avrei voglia di fare una bella maratona di film, stesa sul divano in pigiama.
La crisi di ieri è passata ma sono tutt'ora molto scossa e turbata se penso a quanto accaduto.

Sono questi i momenti in cui mi faccio paura.
Domani corsa così mi sfogo.
Un abbraccio
Emy


D.A.- - previste 1100 kcal
ccaffè sz + latte + brioche integrale al farro
m. caffè
p: te verde
m. te al limone + caffé sz + mezza tazzina da caffé di latte 
c1 uovo + spinaci

tot: 543






1 commento:

  1. Cribbio che giornata !
    Capisco tu ti sia sentita stremata :)
    L'immagine che hai messo è troppo veritiera. È incredibilmente azzeccata.
    Forse la chiave di tutto sta nel risolvere una volta x tutte la maniera emozionale di rapportarsi con l'alimentazione

    RispondiElimina