sabato 15 febbraio 2014

15 feb.

fanciulle mie quanto mi manca passare di qui!
molte volte ho iniziato a scrivere un post ma per un motivo o per l'altro non sono mai riuscita a finirlo.

di recente sto passando un periodo realmente denso di impegni, emozioni e stress;
per lo più le mie giornate si dividono tra:
studio
esco a far festa
faccio l'amore
ascolto musica
in queste ultime due settimane aggiungo anche: mangio

ero arrivata a 62.5kg e potete immaginare la mia felicità
in ogni caso con il regime alimentare degli ultimi 15 giorni sono certa di esser di nuovo aumentata... che noia questo continuo salire e scendere che subisco da mesi.


sono successe parecchie cose in questo mese d'assenza; prima tra tutte sono stata accusata di avere un disturbo alimentare.. APERTAMENTE ACCUSATA di fronte alle mie coinquiline e a della gente che conosco solo di vista. Io per tutta risposta ho negato, ridendo ho spiegato loro quanto fosse assurdo e improbabile visto che "il mio stesso corpo più dimostrare che sono in forma e in salute", che se certe volte ne so più di loro sul mangiare è solo perché a casa mia c'è molta informazione e attenzione alle etichette, ai nutrienti, al cibo vero.
Sembra che ci abbiano creduto; in fondo sono consapevole di essere molto muscolosa e grossa, nel verso atletico del termine e che tutti sanno che sono attiva e adoro lo sport. E poi porto una taglia 44-46 e ho un IBM di 21, non mi pare proprio di essere magra.
In realtà, sebbene ridessi e sembrassi allucinata e sorpresa, dentro mi sono sentita violata, ho visto il mio piccolo mondo di ossessioni ed odio venire minacciato da una ragazza che di me, a quanto pare, ha capito fin troppo.. da una ragazza che sospetto a mia volta abbia dei problemi con l'alimentazione. Come dire: tra di noi ci riconosciamo?!
Ora, seppur credevo questo quasi impossibile, sto ancora più attenta a quello che dico e a come mi comporto nelle varie situazioni in cui c'è di mezzo il cibo. Follia pura sempre e comunque.. anche scegliere se a colazione voglio mangiare due o tre fette biscottate è diventato un incubo "vorrei mangiarne due ma sembrano troppo poche agli occhi di C. ma tre dio dio dio no tre sono 93 kcal che sommate a tutto il resto della colazione supera le 300 kcal e non posso non posso.. ma aspetta se la mangio poi faccio l'altro giro per andare a studiare magari la consumo, no che dico... o la sbriciolo giocandoci,... aspetta C. mi sta guardando .. vede che guardo la fetta biscottata.. la mordo così non pensa male.."  accade questo nella mia mente



A parte questa cosa tutto il resto è magnifico!
Ho iniziato a frequentare persone un po' diverse, amici di amici di amici, finalmente facce nuove e nuovi discorsi. C'è stato anche un cambio di coinquilino ed ora al posto del "più vecchio" c'è un ragazzetto erasmus abbastanza gay che ad ogni parola sbaglia e che ha unito tutti e 5 noi coinquilini.
Il mega esame del 23 gennaio è andato benissimo e ieri per la prima volta nella mia esistenza ho festeggiato S. Valentino.
Io che sono una mega acidona anafettiva, incapace di dire "ti voglio bene" e che per un abbraccio spontaneo aspettaEspera, ecco ... io.. ieri ho passato una giornata favolosa piena d'affetto e tenerezza.


Per il resto bo... non vedo l'ora che la sessione d'esami sia finita così torno alla solita routine e anche qui su blogger sarò nuovamente presente.
In ogni caso lunedì dovrei rincominciare a saltare i pranzi: finalmente!
vi abbraccio tutte
scusate questa assenza infinita
Emy




2 commenti:

  1. Ciao, bentornata! Ma avere un disturbo alimentare non è di certo una colpa! Capisco però come ti senti e cosa intendi. In classe mia ce n'è una mezza anoressica, anche se fa di tutto per far vedere che mangia (secondo me vuole far credere che riesce ad essere magra senza rinunciare a niente, ma una volta l'ho sentita esclamare: " dopo questo mi toccherà digiunare 3 giorni" in tono ironico da battuta, e le mie tesi al suo riguardo non si sono che confermate ancora di più). Però pure io noto che a volte c'è gente che mi fissa quando ho in mano roba da mangiare, probabilmente perché appunto pensano che ho problemi con il cibo, anche perché un anno e mezzo fa avevo dieci chili in meno. Come te cerco di non fissare il cibo, addentandolo normalmente e con aria non troppo concentrata, insomma in modo vago per non dare nell'occhio. Le paranoie a tavola quando pensi che devi dimostrare di mangiare sono orribili. Ma fare colazione nella tua stanza? Fregartene? Prendere comunque le due fette biscottate o anche solo una soltanto? Mangiare quello e quanto ti pare? In fondo non hanno nessun potere su di te quelle tue coabitanti. Che, ti possono portare a forza in una clinica di ricovero per i dca appena perdi 5-6 chiletti? Ma su. Se fanno commenti, difenditi con un bel: " ma gli affari tuoi, scusa, non te li fai?" oppure "non ti riguarda" oppure "preferirei tu non ti intromettessi, ma non hai niente da fare per caso? Che problema hai?". Non nascondo che secondo me è completamente ASSURDO il comportamento che hanno. È assurdo minacciare o mettere anche solo lievemente in ansia qualcuno per quello che mangia o per il suo modo di mangiare. Io non mi sarei mai permessa. Non hai bisogno di giustificarti. IL CORPO È TUO. Solo tuo. Lo controlli tu e basta. Non so quanti anni hai, comunque se sei maggiorenne e non una tredicenne o se comunque hai già 16 -17 anni allora cribbio, fai a tutti i costi azzittire quelle canaglie isteriche delle tue coinquiline.

    RispondiElimina
  2. E ke problema c'è se hai 1 disturbo alimentare???? La tua amica sarà mica invidiosa?? Io me ne vanterei e basta di averlo

    RispondiElimina